Open bite

Per morso aperto si intende un errato combaciamento dentale in senso verticale, in sostanza la presenza di una beanza tra le due arcate dentali.

Domanda: Noto che mio figlio di cinque anni e mezzo ha dei problemi di deglutizione e masticazione quando mangia. Può essere dovuto al “morso aperto”? Di cosa si tratta? Che cosa devo fare?

Risposta: Per morso aperto si intende un errato combaciamento dentale in senso verticale, in sostanza la presenza di una beanza (N.d.R.: apertura) tra le due arcate dentali con un contatto dentale solo nei settori posteriori. Il morso aperto può essere anteriore o laterale e, in base alle caratteristiche che lo determinano, si classifica in basale o dento-alveolare.

Certamente può causare problemi di efficienza masticatoria, deglutitoria e fonatoria. Pertanto, una visita dall’ortodontista è consigliabile, affinché lo stesso possa richiedere gli esami radiografici necessari per intraprendere un piano di trattamento, mirante alla correzione del problema.

Il Morso aperto può essere anteriore o laterale. Un morso aperto anteriore è presente quando gli incisivi superiori non coprono verticalmente gli incisivi inferiori.

Il morso aperto laterale o posteriore è tipicamente causato da una deglutizione atipica o per alterazioni di eruzione dentale durante la permuta.

Si distingue il morso aperto scheletrico per crescita prevalente verticale del viso (soggetto dolicofacciale con faccia lunga e stretta) la quale si esprime in una iperdivergenza delle basi mascellari e mandibolari e il morso aperto dentale per disfunzioni orali quali succhiamento, deglutizione atipica, sigmatismo o per una costrizione delle arcate dentarie e successivo affollamento dei denti.

La terapia ortodontica del morso aperto anteriore scheletrico è molto complicata e lunga, a causa della divergenza delle basi ossee.

È anche possibile chiudere il morso con delle apparecchiature fisse, con estrazioni oppure con mezzi di ancoraggio scheletrico temporaneo (miniviti), anche se non è possibile correggere la malocclusione scheletrica in pieno (“camufflage dentale”).

I pazienti con un morso aperto scheletrico di grave entità necessitano di un approccio ortodontico-chirugico combinato. In questi casi l’ortodontista radrizza prima i denti e livella le arcate dentarie mediante un’apparecchiatura fissa per consentire al chirurgo maxillo-facciale di riposizionare i mascellari.

In questo tipo di malocclusione è utile consultare un otorinolaringoiatra per controllare la respirazione ed un logopedista per ottenere un buon equilibrio muscolare tra labbra, lingua e guance. In questo modo la correzione ortodontica con apparecchi mobili o fissi sarà più veloce, sicura e stabile nel tempo.

Categories

Featured

He has plaque on his teeth

Oral hygiene, with a damp gauze and a soft toothbrush, is correct, and most likely it is not plaque but dark spots near the...

She is extremely afraid of the dentist

It has been shown that children are able to "relive", in the true physical sense of the term, a bad past experience if someone...

Does the pacifier deform the palate?

The pacifier problem is common to many parents. There is no age at which it is best to take it off, but once the...
Open chat
1
Have a question?
Hello there 👋
How can we help you?