Protesi dentarie

La protesi dentale è quella branca dell’odontoiatria che crea un sostituto artificiale dei denti naturali.

Nei casi di edentulia parziale o totale o per correggere difetti estetici di forma, posizione e colore dei denti, o, in alcuni casi, per riabilitare l’occlusione disfunzionale.

Si distingue per tipologia:

  • Protesi fissa: formata da ponti o corone che vengono cementati ai denti, non sono rimovibili dal paziente.
  • Protesi rimovibile o mobile: è la protesi dentaria che il paziente può, e deve, rimuovere dalla bocca per la pulizia.
  • Protesi combinata: è composta in parte da protesi fissa e in parte da protesi rimovibile, strettamente collegate tra loro.

Si distinguono vari tipi di protesi dentale fissa:

  • Protesi fissa in metallo ceramica: è formata da una lega nobile (ovvero con una percentuale più o meno alta di oro) e da ceramica.
  • Protesi fissa in ceramica integrale: sono ponti o corone costruiti in ceramica integrale, senza parti metalliche.
  • Protesi su impianti: protesi dentaria costruita su impianti dentali (gli impianti sono come delle radici dentali artificiali).

Si distinguono vari tipi di protesi dentale rimovibile o mobile:

  • Protesi parziale in resina rimovibile o mobile: protesi dentaria sostitutiva di alcuni elementi dentali, ad appoggio mucoso, dotata di ganci applicati sui denti residui. Questo tipo di protesi ha le gengive e i denti composti di una particolare resina. Oggi viene usata prevalentemente come provvisorio, in attesa di applicare sostituti artificiali più efficienti.
  • Protesi totale in resina rimovibile o mobile: protesi dentaria sostitutiva di tutti gli elementi dentali di un’arcata, ad appoggio mucoso e a tenuta con meccanismo di sussione o tramite impianti.
  • Protesi scheletrata (scheletrato) rimovibile: protesi sostitutiva dei denti naturali, che può essere rimossa dal paziente. La protesi scheletrata (scheletrato) è una protesi dentaria ad appoggio misto, dentale e mucoso, la cui tenuta è garantita da ganci applicati ai denti residui.
    È composta da:
    – struttura metallica, generalmente una lega al cromo-cobalto, costituente, appunto, lo scheletro portante.
    – selle in resina che riproducono le sembianze della gengiva, che appoggiano sulla mucosa gengivale e sostengono i denti, anch’essi in resina.
    – denti di sostituzione.
Apri chat
1
Hai una domanda?
Hello there 👋
How can we help you?